Si chiama “Endless”, l’album d’esordio degli Holding Patterns

L’atteso album d’esordio della band formata da 3/5 componenti della celebre formazione inglese Crash of Rhinos
In uscita il 17 maggio per Vested Interest (UK), To Lose La Track (IT) e Stiff Slack (JP).
Gli Holding Patterns fanno un indie rock tentacolare, divertente e diretto quanto esplorativo. La band scava nell’eredità dell’alternative rock e punk degli anni 90, di quello che allargò le frontiere verso il pop, ma sempre sperimentando strutture e fraseggi (chi ha detto math-rock?). Nati dalle ceneri della band inglese Crash of Rhinos (2 album usciti nella decade in corso), gli Holding Patterns sposano lo slancio emozionale e il complesso lavoro di chitarre della loro precedente incarnazione con un più ampio senso dello spazio.

“Endless” è un album estremamente personale. Le dodici canzoni che compongono il doppio LP restituiscono vivide immagini delle Midlands – dove i componenti della band sono cresciuti e si sono incontrati – e delle relazioni personali che popolano la memoria e la percezione spaziale di ognuno di noi. Tutti i membri della band hanno lavorato ai testi e al cantato, in cui parole e melodie si intrecciano su arrangiamenti elaborati nei minimi dettagli. Il tutto sospinto dall’intensità della batteria e dalla complessità della sezione ritmica.

A due mesi dalla prima folgorante anticipazione con il brano “At Speed” siamo felici di annunciare il secondo singolo “Dust”, disponibile su You Tube e su Bandcamp.

– Ascolta “Dust” su Bandcamp https://holdingpatterns.bandcamp.com/releases
– Ascolta il primo singolo “At Speed” https://www.youtube.com/watch?v=L5FKVmtyFHQ
– Link al pre-order del disco https://goo.gl/Kb3gPv
– Segui gli Holding Patterns su FB https://www.facebook.com/holdingpatternsband/