“Post-Teenager” , il nuovo album di Matsby

Post-Teenager , il nuovo album di Matsby

POST-TEENAGER è il nuovo album di Matsby che con le sue radici salde nel rap emotional e conscious riesce a far da ponte tra vecchia, nuova scuola e influenze pop utilizzando suoni energici e talvolta malinconici.POST-TEENAGER delinea quel periodo di vita a metà tra l’adolescenza e l’età adulta, attraversando il disagio interiore di ogni giovane adulto. Pezzo dopo pezzo Matsby affronta quel limbo che tutti noi siamo costretti ad attraversare e che comporta la mancanza di una reale posizione nel mondo. La società in costante evoluzione, le incertezze causate dalla pandemia e dagli ultimi anni universitari di Matsby sono stati gli ingredienti necessari alla creazione dell’album; La scrittura viene quindi utilizzata per esorcizzare ed affrontare i dilemmi di questa post-adolescenza: “LA MIA CITTÀ” mette in luce, insieme alla malinconia di abbandonare Genova, la stessa volontà di trasferirsi altrove, alla ricerca di stimoli assenti nella propria città natale; “LACRIME SUGLI OCCHI” e “PRIMA DI TUTTO”, gli altri due singoli già editi, mostrano invece in successione due lati diversi dell’amore: il primo racconta l’impulsività adolescenziale e strappa cuore, mentre il secondo descrive il tentativo di trattare l’amore in modo sano, adulto e consapevole. Tra gli argomenti affrontati non manca la disillusione e il distacco verso la società e i suoi valori che troviamo in “MONDO FOLLE”, il rapporto complesso e conflittuale tra madre e figlio frutto della conquista della propria indipendenza in “IMMAGINE E SOMIGLIANZA” e infine, in “URLO”, un processo al mondo, che viene però assolto dalla responsabilità della solitudine esistenziale. L’esigenza di avere i propri spazi e l’urgenza di diventare grandi, adulti e indipendenti è ciò che si augura il disco con tutte le sue riflessioni e sensazioni. Il tono dei testi che compongono il disco lo rendono schietto e senza filtri mentre le sue sonorità contemporanee spaziano dal rap al pop ricordando – a tratti – anche la trap; queste ultime attingono dalle librerie di XXXTentaction,The Weeknd, Drake, Billie Eilish, Mike Dean e Kanye West, influenze importanti per Matsby così come quelle della bandiera italiana, dove il rosso non può che essere Achille Lauro (quello di Dio C’è), il bianco Marracash e il verde Guè. Matteo prende carta e penna, Matsby alza il volume.

Ascolta in Streaming

BIO Matsby
Matsby, pseudonimo di Matteo Martire, è un rapper genovese della leva 1998. Una delle sue particolarità è la forte componente autoriale: il tema dominante della sua penna è la ricerca di una conoscenza profonda di sè, una rincorsa verso una verità mai univoca che solo attraverso la scrittura può iniziare a rivelarsi. I suoi testi creano così un mondo intimo dove esprimere una miscela di emozioni contrastanti: paura, coraggio, accettazione e rifiuto, tutte facce della stessa medaglia. Gli esordi risalgono al 2017, con il mixtape ‘Young Werther’ e l’EP ‘Namaste’ (in collaborazione con Olly). Il 2018 è l’anno del primo album, Punto Zero, distribuito su tutti digital stores, con il quale poi si esibirà su diversi palchi. Tra il 2019 e il 2020 escono 4 nuovi singoli, tra cui PER TE e DIVERSO, ad oggi i suoi ancora i suoi brani più ascoltati. Nel 2022, successivamente a una pausa di due anni, Matsby da un nuovo inizio al suo progetto con 3 singoli: “LA MIA CITTÀ”, “PRIMA DI TUTTO”, e “LACRIME SUGLI OCCHI”; tre brani volti a sottolineare diverse sfaccettature di uno stesso viaggio che tutti siamo costretti ad attraversare: da adolescente ad adulto. Questo sarà poi il concept che verrà elaborato all’interno dell’album “POST- TEENAGER” in uscita il 28 Aprile per ADA Music Italy.

Tracklist:

BALLATA POST-ADOLESCENZIALE
NON CREDO PIÙ A NIENTE – feat. Vagae
LA MIA CITTÀ
LACRIME SUGLI OCCHI
SOTTO LA PIOGGIA
MONDO FOLLE
LUCCIOLE E SANGUISUGHE
PRIMA DI TUTTO
L’URLO – feat. Sela
IMMAGINE E SOMIGLIANZA