Parte la rassegna della cantautrice VEA intitolata “Le quattro mura di turno”

Il recente lockdown ha creato le reazioni emotive e creative più disparate: c’è chi ha suonato tutti i giorni, in tutte le stanze della casa e chi invece ha preferito restare in silenzio, nel rispetto del vuoto creatosi nel mondo dello spettacolo dal vivo. Altri ancora non sono spariti del tutto, ma hanno esplorato nuove idee.
E’ l’esempio di Vea, cantautrice torinese, che ha dato vita a “RIFLETTO”, una serie d’interviste a distanza: riflessa nel pomello della sua lavatrice, ha dato voce a tante persone, a loro volta riflesse in un punto o un oggetto di casa.
La cantautrice, forte del successo di Rifletto, ha deciso di lanciare un nuovo format più musicale in cui confrontarsi con le sue colleghe e i suoi colleghi musicisti, sia su come hanno vissuto e affrontato la quarantena, sia, più in generale, su come affrontano la vita stessa dell’artista e la voglia di costruirsi un pubblico sempre più ampio.
Così nasce la rassegna “Le quattro mura di turno” una chiacchierata in diretta con tutti i musicisti che avranno voglia di passare una serata con Vea e i suoi amici e sostenitori.
Ogni Domenica alle 21 dalla sua pagina Instagram a partire dal 14 Giugno

Non è una radio, non è un podcast, non è una serie tv: è una chiacchierata sulla musica, con la musica, per la musica! Soprattutto per quel limbo chiamato MUSICA EMERGENTE (suoni di tuoni fulmini e saette)

Vuoi partecipare alla rassegna “Le quattro mura di turno”? Inviaci la tua musica a 4muraditurno@gmail.com