“Lontano da casa, sostare solo”, l’album d’esordio dei Plutone non è blu

Fuori su tutte le piattaforme digitali “Lontano da casa, sostare solo” l’album d’esordio della band tarantina Plutone non è blu. “Lontano da casa, sostare solo”. Tre ragazzi partono e vanno lontano da tutto e da tutti, forse anche da se stessi. Cambiano il loro modo di pensare, di vedere le cose e le persone. Si affezionano e poi rimangono da soli. Non sono più uguali a prima e tornare indietro non avrebbe senso, per questo si reinventano. Continuano a viaggiare, a vivere delle storie tanto da volerci scrivere delle canzoni . Decidono così di inciderle e di pubblicarle sotto un unico album. Lo stile richiama quello folk. I testi mantengono radici italiane, fatta eccezione per due brani in lingua inglese, tenuti così come sono nati. Album ricco di dinamiche, chitarra acustica e percussioni accompagnate da chitarra elettrica e synth leggeri. Cori, sax rendono l’album leggero adatto ad un pubblico europeo. I Plutone non è Blu hanno cercato uno stile proprio, basandosi sui loro gusti e sugli ascolti di una vita. Loro dicono sempre “Buon viaggio, Frank!”. Forse la parola “viaggio” descrive perfettamente il significato dell’intero album.

CHI SONO I PLUTONE NON È BLU

I Plutone non è blu è una band tarantina nata nel 2018 composta da Vincenzo, Edoardo e Giuseppe. Decidono di unirsi per dare voce e musica a tutti i loro vissuti.
Nell’agosto del 2018 pubblicano il loro primo singolo “Ombre” riscontrando i primi consensi e partecipando ad alcuni festival indipendenti del Paese.
A Dicembre 2018 iniziano a lavorare al loro primo album con l’etichetta indipendente Fragola Dischi in uscita in estate.
“Dimensione” è il primo estratto, esce il giorno 14 Giugno sotto la stessa etichetta.
Uscirà il 28 Giugno “Torino”, secondo estratto che anticipa l’album in uscita a luglio.
L’album d’esordio sarà disponibile su tutte le piattaforme digitali da venerdì 5 luglio dal titolo: “Lontano da casa, sostare solo”.
Fun Fact: si chiamano tutti “Frank” e nessuno sa perché.

CREDITS

Testo e musica di Plutone non è blu
Produzione e arrangiamento di Ombre Cinesi (Donato Maiuri)