Lino Gaetano – “Valentina”

Esce per Terresommerse un packaging accattivante ,contenente libro e cd allegato per raccontare una storia d’amore complicatissima e delicata : quella vissuta in prima persona dal musicista-scrittore calabrese Lino Gaetano con una ragazza tossicodipendente, all’epoca della naja. Folgorato dalla sua magnetica bellezza, il Nostro si fa in quattro per tirarla fuori dalla prigione della dipendenza con l’esito che lasceremo a voi scoprire. In questo spazio ci limiteremo ad addentrarci nei contenuti musicali dei 5 pezzi che compongono l’e.p., a cominciare dal bel folk-rock di “Raccoglierò per te” che trasmette vibrazioni variabili, intessuto su sonorità veraci e grintose, la cui graffiante vocalità di Lino spinge in maniera appassionata, graffiando quasi come il suo illustre (quasi) omonimo Rino. Per “Un fiore nel deserto” , passa l’ugola all’elegante singer Vanda Palma, la quale si avvale di appoggi acustici di chitarra per orlare un contenuto di grazia e stile ma anche di fermezza e riflessione universale. Invece, garbate carezze di pianoforte inneggiano all’amore in “Sara”, a braccetto con chitarre sopraffini per conferire al brano indubbio spessore romantico ed ampio spazio a contorni sognanti. A seguire, è il turno della drammatica e toccante “L’uomo obeso”, che avvolge l’orecchio per lo splendido arrangiamento, atto a ricreare il mood di amare constatazioni che vivono coloro in evidenti difficoltà morali e fisiche. Tocca alla struggente title-track chiudere l’opera , come logico parallelismo con il racconto letterario, il cui narrare di Lino si fa più dolente e malinconico per un amore memorabile ma soffertissimo ed irto di problematiche. Non è mai semplice trattare temi delicati con tatto, rispetto e comprensione ma Gaetano c’è riuscito con lodevole equilibrio , nonostante le conseguenze pesanti non siano passate, per lui, alla svelta ma con strascichi portati avanti per anni, nella speranza-illusione di salvare dall’inferno eterno un angelo terreno : Valentina. Onore, quindi, a Lino Gaetano di aver reso pubblico un suo intimo spaccato con un duplice progetto interessante, consigliatissimo a lettori e fruitori di musica a caccia di inopinabili e vere emozioni .

MAX CASALI