Il duo Boetti presenta “Psicomadre” il nuovo album con la produzione di Zen Circus, Dente, Bobo Rondelli

Fuori il primo vagito del duo toscano al mercato discografico nazionale, con un singolo in evidente odore di anime perse e fedi profane: PISCOMADREè l’esordio giusto di BOETTI, la laica preghiera di una generazione orfana al cordone ombelicale che lega tutti noi ad ogni paura e certezza.

“Proteggimi Psicomadre dalle preghiere degli altri, che consumano l’anima e inaridiscono il cuore; dalle ingiurie degli anni che entrano con piedi di punta tra le crepe dell’anima; dai fili tesi tra i nostri cuori, che credevamo ponti quando erano giungle di parole. Tienimi dritto Psicomadre, se mi vedi sbattere come onde sulla medesima deriva, salvami dal furore del mio egoismo e del livore della mia rabbia.Tu tienimi pronto, Psicomadre, dalla furia di me stesso, amico fragile di ogni utopia, e piangi con me se davvero mi vuoi bene”. BOETTI è il non detto che si fa voce, la vulnerabilità che si fa forza.

Boettiè un duo nato a Prato nel 2018 da un’idea di Damiano(voce, chitarra) e Meti(batteria) in cui scrittura cantautorale e alternative si fondono in un genere spinto e cantabile allo stesso tempo. Quasi tutto il 2019 perrealizzare il primo disco, prodotto con Andrea Pachetti-già produttore di The Zen Circus, Maestro Pellegrini, Dente, Bobo Rondelli-e registrato al 360 Music Factory Studio Recording di Livorno:“L’obiettivo era fare un album con tutte quelle chitarre elettrichee quel sound anni ’90 di cui siamo figli”. Boetti è il mondo letto in verticale, dall’alto verso il basso; è la trama e l’ordito, il doppio che si nasconde dentro ognuno di noi.