I Dottori – Poesia&Veleno (Recensione)

Prendete un pizzico di Alternative Rock e aggiungete in dose minima un pò di buon sano noise e poi fate cuocere tutto a fuoco lento per circa quaranta minuti.
Quello che otterrete non è un dolcetto della nonna o una crostata di more, ma qualcosa che il vostro palato fine apprezzerà sicuramente.
Un bel prodotto titolato “Poesia&Veleno” il cui chef autore di questa succulenta ricetta prende il nome di I Dottori.
Il combo di Latina che muove i primi passi a partire dal 2009 pubblica due primi lavori “Pornonauta” e “Canzone Perfetta” ed un terzo lavoro “Poesia&Veleno”.
Le dieci tracce incluse in questo nuovo album delineano passaggi interessanti che si alternano a melodie limpide e attimi più concitati dove è comunque chiara la ricerca del suono per far quadrare tutto in maniera professionale nella struttura dei brani e nelle idee che vengono impiegate e dunque brani dello spessore di Per non farti ammalare, Ridere fa bene, Moquette, sono solo alcuni esempi di come gli ingredienti di questo nuovo progetto sono ben impastati. Una sensazione di morbidezza che si miscela molto bene a melodie assassine ma con un atteggiamento oggi ancor più maturo rispetto al passato come afferma la band stessa.
“Poesia&Veleno”, un cd da scoprire ed ascoltare dal primo all’ultimo minuto, senza lasciare niente al caso.