Hanibal Death Machine, Metal Industrial dalla Francia

Combo Francese che porpone un buon Industrial Metal e che ha pubblicato il nuovo lavoro dal titolo “A Bout de Souffle”. In queta intervista potrete scoprote ulteriori dettagli sulla band .

CMZ: Ciao ragazzi, presentatevi ai nostri lettori! 
HDM:
Ciao CMZ e grazie per le domande. Siamo il gruppo Hanibal Death Machine, suoniamo metal industriale, siamo francesi e amiamo l’Italia! 

CMZ: Come è nata la carriera degli Hanibal Death Machine? 
HDM:
Avevamo il progetto di creare un gruppo nella linea di Rob Zombie e Marilyn Manson ma dal 2015 le influenze si sono espanse, ora vanno dal Pagan al Doom e al Death, ma ancora con questa linea guida industriale.

CMZ: Raccontaci un po’ del nuovo ep “A Bout De Souffle! 
HDM
: À Bout De Souffle è il nostro ultimo album. In questo album il suono si è evoluto molto, e questo è dovuto in parte con l’arrivo di Coco alla chitarra, il suo stile e la sua ispirazione derivanti dai Gojira danno un nuovo approccio. Avevamo molto da dire sui testi e tutto è nato in questo periodo travagliato, con in vista l’elezione di Trump negli Stati Uniti e del suo equivalente francese Macron. Respingiamo questo mondo capitalista. 

CMZ: In che modo pensi che questo lavoro differisca dai precedenti? 
HDM:
È quindi il terzo CD che registriamo e sentiamo il contributo di tutta questa esperienza che ci consente di essere sempre più precisi sulle idee che vogliamo sviluppare e questa esperienza continua a crescere, siamo fiduciosi per il futuro! 

CMZ: Quali argomenti trattano i testi? 
HDM:
Contesto sociale, perversini dell’animo umano, politica, e raramente d’amore! 

CMZ: Vuoi parlarci di come è nata la canzone e il singolo “I have a dream” e perché ne avete fatto anche un video? 
HDM:
In effetti ho scritto “I have a dream” mentre pensavo di essere in grado di trattare tutte le forme di differenza di ogni tipo. Una volta che il coro è stato scritto la canzone ha preso questa piega di denuncia del razzismo, e sono francamente felice che il titolo rimandi alla giusta immagine delle parole, quindi abbiamo girato la clip su questa canzone, il risultato è oltre le nostre aspettative, ne siamo davvero orgogliosi!

CMZ: Quando pensate di poter tornare sul palco, secondo il vostro parere? 
HDM:
Non dipende da noi come puoi immaginare. Con il contesto attuale non c’è davvero nulla di certo, ma abbiamo una data in Francia a novembre e se il futuro è favorevole, per i concerti torneremo più assiduamente da gennaio! Su questo argomento siamo attivamente alla ricerca di un’agenzia di booking in grado di organizzare un tour in Italia, i ritorni della stampa sono eccellenti lì, a causa dell’eccellente lavoro di Monica Atzei, quindi se qualcuno è in grado di organizzare questo tour per noi, non esitate a contattaci! 

CMZ: A cosa state lavorando in questo momento?
HDM:
Attualmente stiamo lavorando a nuovi titoli, l’orientamento è ora più tribale, sciamanico, a causa dell’ arrivo di Christophe alla batteria, i suoi pattern sono molto percussivi, e con Sylvain al basso il suono degli HDM ancora si evolve ancora, ma manteniamo ancora quel tocco industrial!