Giangi Cappai in radio con il nuovo singolo “Better Life”

Disponibile in rotazione radiofonica “Better Life” (OGU Records), il nuovo singolo di Giangi Cappai, già disponibile in digitale dal 15 aprile.

“Better Life”, scritto e prodotto da Giangi Cappai, è un brano electro dance con evidenti riferimenti al Synth Pop degli anni ’80 ed impreziosito dal suono dell’intramontabile piano elettrico Fender Rohdes e dalla voce profonda di Nia Martin che ha collaborato anche alla stesura finale del testo, e descrive la speranza di una vita migliore che si può realizzare grazie ad una persona come un amico o un compagno.

Spiega l’artista a proposito del brano: “Ognuno di noi in fondo sogna una vita migliore e spesso basta guardare vicino, una carezza o uno sguardo, ed il sogno si avvera.”

Nel videoclip di “Better Life”, scritto da Giangi Cappai e diretto da Corrado Perria, una ragazza si aggira con un velo di malinconia tra le rovine di una villa decadente e abbandonata sognando una vita migliore. Scorge a tratti una strana figura e capisce di aver trovato la persona giusta, ha sfiorato il suo braccio, deve solo averla. La ragazza, come se dovesse liberasi dalle macerie, cerca e alla fine raggiunge la scala senza fine, perché sì, esiste una persona che può rendere possibile il suo sogno, arriva e la conduce verso il suo “dream come true”.

Biografia
Giangi Cappai è la mente e il produttore del progetto ALMA MATRIS, che, conquistando classifiche e play-list in tutto il mondo, lo ha consolidato come uno dei più rinomati artisti nel genere tribal house. Con il suo lavoro in studio da musicista, sound engineer e sound designer, Giangi è considerato tra i più raffinati professionisti del settore e collabora con artisti e autori di indiscussa fama mondiale (Afrika Bambaataa, Inaya Day, Barbara Tucker, Kimberly Davis per citarne alcuni). Compone produce e remixa brani, colonne sonore, Sound logos e sound packs professionali. Alternando il lavoro in studio con quello di Dj, Giangi è presente in eventi di caratura internazionale ed è stato inoltre per anni resident e ispiratore del famoso party RAPIDO di Amsterdam, che prende il nome da uno dei suoi successi discografici.