Gabriele Troisi, e le sue “Favole”

Gabriele Troisi, nato ad Avellino, è un pianista che scrive canzoni. Con la sua band, gli EX, nel 2018 ha pubblicato l’album Bumaye. Poi ha deciso di mettere
il suo nome e il suo cognome sulle sue canzoni.
Dopo l’esperienza a X Factor Italia, inizia il suo capitolo musicale solista, incastrato tra soul, indie, urban e R’n’B. Con i singoli “Nonsense” e “Lumache” e con l’ingresso nella famiglia Futura Dischi, inizia così a ritagliarsi il suo spazio nel panorama del genere, sempre più ben visto e apprezzato da pubblico e critica, centrando alcune playlist Spotify “iconiche” quali “Indie Italia”, “New Music Friday” , “Anima R&B” e la copertina di “Scuola Indie”
Dopo le collaborazioni ai nuovi singoli di Puertonico e Riva , il 9 Luglio sarà pubblicato “Favole”, il primo Ep di Gabriele Troisi, al quale seguirà un tour che partirà in Estate e proseguirà tutto l’autunno.
Un cognome pesante, a cui Gabriele affianca un approccio completamente analogico alla musica. Non è arcaico, ma necessario: lasciare spazio agli strumenti è la chiave per unire sfumature musicali eleganti e internazionali, tra soul e RnB, con un immaginario puro che non può non vivere anche di u

CMZ: Ciao Gabriele, il tuo EP si chiama FAVOLE. Ci spieghi la genesi di questo nome?
Gabriele:
Semplicemente l’ho voluto chiamare come quello che per me era il brano più rappresentativo e in cui penso di aver condensato al meglio e detto quello che volevo dire. 

CMZ: A chi vuoi raccontare le tue “favole”?
Gabriele:
A chiunque abbia la testa, il cuore e l’anima per ascoltarle.

CMZ: Hai una canzone che pensi possa rappresentarti al meglio all’interno del tuo EP?
Gabriele:
Tutte.

CMZ: E nell’intero panorama musicale? In quale canzone ti rispecchi?
Gabriele:
Canzone per un amico.

CMZ: C’è un/un’ artista con cui ti piacerebbe collaborare?
Gabriele:
Edoardo D’Erme.