Friedrich – “Islands”

“Islands” è il nuovo lavoro di Friedrich che ci aveva deliziato in passato, con l’album dal titolo Sea Songs. “Islands”, testimonia in maniera chiara e inconfutabile quello che è il sound fresco e leggero, ma non troppo, di un artista che sà già il fatto suo sul percorso giusto da intraprendere per lasciare qualcosa di indelebile con l’arte del fare musica, di quella vera.

Un’opera dinamica e intima, che con un sapiente uso del pianoforte, sviluppa sei tracce di musica dedicata a tutti coloro che amano emozionarsi con facilità e che sono alla ricerca di qualcosa che scuote l’animo, senza se e senza ma. Friedrich conferma quello che di buono ci aveva fatto ascoltare con il suo Sea Songs.

“Islands”, è un ottimo concentrato di musica classica che arriva alle nostre orecchie con qualcosa di ben connotato e diverso dalle tendenze più recenti della musica fatta con il solo pianoforte e per di più strumentale.

Il brano d’apertura, “A Little Break”, così come “Her Tree”, presentano architetture voluminose ben esaltate da innesti più morbidi che durante il percorso prendono un andamento più energico senza mai prendere il volo.

Una parte centrale che segue uno schema simile alle prime due tracce, dove un’apertura leggera e melodica, lascia spazio a strutture più decise fatte di melodie più frizzanti e marcate.

Un finale più ricercato e curato nei dettagli per proporre un sound più aperto senza esagerare troppo “Whyte Days”, e “Anarconirico”, per poi ripiombare in quelle note musicali che scuriscono l’ambiente in maniera piacevole, regalando un ascolto di tutto rispetto, perchè alla fine dei conti Friedrich, riesce ad ottenere il massimo con facilità d’esecuzione e giusta concentrazione, curando tutto nei minimi dettagli.

Tracklist:

01. ” A little break”

02. “Her Tree”

03. “Stay At The Windows”

04. “White Days”

05. “Anarconirico”

06. “Drops”

07. “Liquid Fractures”

<iframe src=”https://open.spotify.com/embed/album/2eXjOvFlT4eooqqFGAktpQ” width=”300″ height=”380″ frameborder=”0″ allowtransparency=”true” allow=”encrypted-media”></iframe>