Esce “Cose che non si dicono”, il nuovo singolo di Calabi

Esce “Cose che non si dicono”, il nuovo singolo di Calabi.
“Cose che non si dicono” è il primo inedito dopo l’uscita del disco di debutto Viaggio post maturità (aprile 2020) e rappresenta l’inizio di un nuovo capitolo per l’artista bergamasco, che si accinge a iniziare un percorso che lo porterà alla realizzazione di un nuovo album previsto per la primavera/estate 2021.
Il brano narra di una storia d’amore estremamente appassionata che trasforma l’atto di amarsi in quotidiana complicità. Trattandosi di un sentimento forte e allo stesso tempo comune è un sentimento fortemente pop.
“Volevo scrivere una canzone che fosse un inno al volersi bene, all’amore che quando diventa carnale trascende e supera ogni barriera. E quando si raggiunge quella magica complicità, è meraviglioso lasciarsi andare in qualsiasi luogo, dentro e fuori casa, con la pioggia e col sole, ed è divertente ripensare a tutti i luoghi e le situazioni bizzarre in cui si è fatto all’amore, sorriderci sopra e rendersi conto che ci si vuole bene per davvero”.

BIO
Qualcuno lo ha definito lo ”scienziato indie”, dopo che i suoi brani sono stati inseriti nella playlist Indie Italia di Spotify.
Calabi, all’anagrafe Andrea Rota, è un cantautore bergamasco. Calabi come il nome dello scienziato che più lo ha ispirato nella sua vita parallela che lo ha visto dedicarsi alla fisica teorica. Andrea scrive libri per bambini, e insegna loro la matematica attraverso il linguaggio universale dell’estetica. Le sue canzoni sono caratterizzate da una perfetta alchimia tra il suo cantautorato caldo e avvolgente, e la produzione elettronica di Federico Laini, già suo compagno di avventura nei Plastic Made Sofa, che le veste di un abito pop, colorato e moderno.
Il suo primo album Viaggio post maturità, uscito ad aprile 2020, ha attirato l’attenzione di tutti gli addetti ai lavori e ha totalizzato 1,2 milioni di streams su Spotify.