Elena Sanchi

Mare e ampi spazi fanno da scenario a “Sulla mia pelle”, il nuovo video firmato dalla cantautrice riminese Elena Sanchi.

CMZ: Ciao Elena, ci vuoi raccontare come nasce il tuo nuovo video “Sulla mia pelle”?
ES: Ciao! L’idea del video “Sulla mia pelle” è nata seguendo l’ispirazione che mi ha portata alla composizione del brano. Qualche tempo fa mi sono trovata per caso a percorrere in bicicletta la pista ciclabile che costeggia il fiume Conca tra San Giovanni in Marignano e Cattolica, fino al mare di Misano Adriatico: un luogo poco lontano da casa mia ma che non conoscevo!
Stavo trascorrendo un momento particolare della mia vita, dove sentivo forte la necessità di cambiare, di esprimere la mia vera natura, la mia essenza e così in quel viaggio solitario ed interiore mi sono specchiata nelle acque del fiume e ho ritrovato tutta la voglia di fare musica che mi accompagna sin da bambina.

CMZ: Vuoi raccontare qualcosa dello scenario che accoglie il tuo clip?
ES: A volte non serve andare lontano per scoprire luoghi bellissimi, incontaminati, dove sentirsi altrove e ritrovare se stessi!! Forse è stata proprio la meraviglia mossa dalla bellezza di luoghi così vicini a casa ma sconosciuti, a far nascere in me l’ispirazione, il desiderio di raccontare la mia passione per la musica. Camminare lungo il fiume fino al mare è stata un’esperienza molto potente: è stato un po’ come abbandonare paure e sconfitte ed aprirmi a nuovi orizzonti, a un profondo cambiamento non solo umano ma anche artistico.

CMZ: Che emozione ti ha dato suonare il pianoforte (anche se per finzione) di fronte a uno scenario del genere?
ES: E’ stata un’esperienza che porterò con me per sempre probabilmente! Abbiamo fatto le riprese in aprile, quando le spiagge iniziano a organizzarsi per la stagione estiva quasi alle porte. E’ quel momento “prima della festa” dove si respira un’aria di desiderio, attesa, il sole comincia a riscaldare i volti dal freddo inverno e le persone iniziano a passeggiare lungo la riviera ancora deserta.

CMZ: Ci vuoi raccontare come nasce la canzone “Sulla mia pelle”?
ES: Nasce dalla voglia di raccontare il mio rapporto viscerale per la musica, un sogno quello del canto che ho avuto in testa sin da piccola perché mi aiutava a vincere la timidezza e a liberare le mie emozioni. Ho sentito il suo richiamo presto, poi la vita mi ha portata lontana per inquietudine e scelte sbagliate però nel tempo ho vinto le mie paure e oggi mi sento una persona più libera e felice.

CMZ: Quali saranno le prossime tappe della tua carriera ora?
ES: Ho in mente di uscire con un nuovo singolo il prossimo autunno e di organizzare un tour invernale piano e voce in giro per l’Italia.