Dorom Dazed – Shameless (Recensione)

Cover Shameless“Shameless” è un disco che suona scuro, tetro, ma di questi due termini dobbiamo prendere la parte “buona”, perchè anche se siamo difronte ad un genere musicale suonato e risuonato, alcuni accorgimenti e innesti rendono sufficientemente originale e alla portata di tutti gli amanti del genere alternative rock questo primo debutto. Facendo un passo indietro, stiamo parlando dei Sardi “Dorom Dazed” una band formata da Tiziano Piu, compositore e ideatire del progetto che si avvale dell’aiuto in pianta stabile di Giovanni Serra al basso (Terrorway, Silverblade) e Alessandro Castellano alla batteria (Acts of Tragedy). Dunque come abbiamo scritto in apertura di questa recensione, “Shameless” è l’Ep ufficiale con cui la band inizia la sua avventura. Quattro tracce che segnano un viaggio intenso immerso nelle sonorità darkeggianti di una chitarra stridula ma allo stesso tempo melodica accompagnata da una linea ritmica morbida che risalta la voce di Tiziano profonda e allo stesso tempo corposa. Quindici minuti dal ritmo frenetico senza pause, dritti al punto. Un primo passo che colloca la band tra le proposte interessanti nello scenario underground.