Crawling Chaos – “XLIX”

Band tutta italiana al suo secondo album questa dei Crawling Chaos, più precisamente proveniente dall’Emilia Romagna. Questa formazione è in giro da quasi venti anni ma non ha realizzato molto in studio di registrazione, in totale due full-length e un ep, tutti abbastanza distanziati tra loro negli anni. Poco importa però, i Nostri sono fautori di un ottimo death metal di matrice prevalentemente brutal, e i brani sono quasi tutti di lunga durata e abbastanza elaborati. Colpisce la freschezza e la preparazione tecnica dei Crawling Chaos, perchè ogni brano ha un suo trademark ed è molto difficile avvertire, durante l’ascolto dell’album, quella spiacevole sensazione di deja-vu, che spesso affiora in album estremi come questo. Credo che la formula vincente dei Nostri sia quella di avere “misura”, e cioè di capire esattamente quando cambiare rotta e inserire qualche elemento inconsueto o comunque capace di spezzare il ritmo e far ragionare un attimo l’ascoltatore e di fargli prendere fiato. Ma attenzione, il tutto è sempre fatto con la massima attenzione per i dettagli e il tasso tecnico elevato della band consente loro di sapersi destreggiare nel migliore dei modi attraverso fasi abbastanza variegate e fantasiose. Per tutti gli amanti del death metal, questo è un album da non trascurare, potente, veloce, ricco di inventiva e carico di atmosfera nera e maligna. Questi sono gli album che ci piacciono!