Blanco, “Notti in Bianco”, il singolo del nuovo talento di Island Records scala la classifica Viral di Spotify

“Notti in Bianco” è il singolo di BLANCO, disponibile su tutte le principali piattaforme digitali per Island Records/Universal Music Italia.
A poco più di un mese dalla sua pubblicazione, “Notti in Bianco” scala la classifica Viral Italia di Spotify raggiungendo un incredibile apprezzamento da parte di diversi colleghi della scena e dal pubblico, con oltre 425mila streams e 260mila visualizzazioni il singolo consacra BLANCO tra i più promettenti artisti emergenti, come dimostrato dai sorprendenti risultati.
BLANCO, all’anagrafe Riccardo, classe 2003, è un artista di Brescia. Nonostante la giovanissima età viene notato da Island Records, diventando una tra le più giovani promesse di Universal Music. BLANCO si avvicina alla scrittura quasi per caso, dedicando il suo primo brano ad una ragazza come esperimento fine a se stesso per poi scoprire un talento innato e spontaneo per la musica. Proprio attraverso la musica scopre di potere esprimere due lati di sé completamente opposti e apparentemente inconciliabili: l’energia folle, irrazionale, disordinata, esagerata di un ragazzo che vive d’istinto e che ama stare al centro dell’attenzione contrapposta ad una profondità ed una sensibilità spiccatamente reali e genuine. Questa dicotomia si riflette nella sua musica con brani che toccano l’aggressività del punk contrapposti a canzoni dalle sfumature più melodiche, intime e delicate. Lo stile di BLANCO non è incasellabile in un genere definito come non lo sono le sue influenze. La sua musica parla senza retorica con un linguaggio crudo e selvaggio seguendo la linea tracciata da una catena di pensieri che rompe gli schemi, accompagnata da una voce che si riconosce all’istante. A maggio pubblica il suo singolo d’esordio “Belladonna (Adieu)”.
“Notti in Bianco” è una canzone che racconta senza mezzi termini il rapporto fisico con una ragazza per la quale ha trascorso 92 notti, sveglio, a dedicare parole. Il VIDEO, girato da Simone Peluso, trasporta nelle sue sequenze e nei primi piani il mood di BLANCO: l’energia caotica e irrazionale di un ragazzo di diciassette anni che trova rappresentazione in un linguaggio e in un’estetica “sporca”, reale, a tratti cruda.
Il brano è un nuovo tassello del progetto di Blanco, che aggiunge un’ulteriore sfaccettatura all’immaginario del giovanissimo artista, dove il sesso si trasforma in un racconto dai contorni romantici, che ha l’obiettivo da un lato di esorcizzare e dall’altro di rendere indelebile la storia d’amore. Alle strumentali il suo produttore di fiducia Michelangelo che accompagna il testo di “Notti in Bianco” con un beat e sonorità che attingono dall’EDM, riuscendo a dare ulteriore energia ad un ritornello che rimane impresso al primo ascolto.
La cover, realizzata da uno scatto di Giulia Bersani, celebra il lato più selvaggio di Blanco e la sua personale visione di comfort zone: la notte, una dimensione di sfogo, libertà e grande energia creativa, e il suo mettersi a nudo, in senso letterale e figurato.