Andi e le banane: “I Diari Della Stampella”

Arriva Andi e le banane e sinceramente, non eravamo pronti per accoglierlo nei nostri ascolti giornalieri. Perché? Perché la sua musica risulta essere orecchiabile ed impressionante allo stesso tempo, una sorta di film in bianco e nero dove ci si può rispecchiare (se avete più trent’anni ma forse anche meno). Il risultato del suo ultimo album “I diari della stampella” è un distinto risultato, che si muove tra le matasse e le macerie dell’indie per salire a galla maestoso e pieno di grazia popolare, mica una delle tantissime robe snob che ci propinano ogni giorno. Un progetto sanguigno che si presenta subito alla grande con l’open track e continua sempre, a piccoli ma grandi passi a conquistare l’ascoltatore con tutto il suo pochissimo tempo d’ascolto. Miglior traccia del disco a nostro avviso risulta essere “Lola”, un ottimo modo per riassumere l’arte di Andi e le banane, un succo del suo spirito musicale, agrodolce e spinoso al punto giusto. In sostanza il lavoro di Andi e le banane ha il pregio di distinguersi (e veramente tanto) da tutto ciò che ci circonda portandosi a grandi passi in giro per l’Italia, con la calma e la saggezza di chi crede nel duro lavoro e sa che prima o poi, tutto ritornerà indietro.

https://open.spotify.com/artist/2ZPYiaFRoH5qpOdv0z2Y1h?si=roUaxHkBRAeNh1RbOZliuw

https://www.facebook.com/castellanoezio/