Crea sito

Alex Bevilacqua e la sindrome del divano

“La sindrome del divano”, il nuovo singolo di AleX Bevilacqua, cantautore e scrittore meneghino. Nella canzone, caratterizzata da sonorità electro-pop incalzanti con ritmiche dance, con le quali AleX si inoltra in un territorio a lui nuovo dal punto di vista produttivo, si ironizza sul vizio italiano, ma non solo, di lasciarsi andare ad una confortevole pigrizia, che a volte può sconfinare nel vizio capitale dell’accidia, piuttosto che andare a esplorare il mondo e la vita in tutti i suoi aspetti.

CMZ: Ciao Alex, parlaci del tuo nuovo singolo “La Sindrome del divano”.
AB:
Si tratta di una ricognizione ironica e divertita su questo vizio – italiano ma non solo! – di rimanere nello stagno delle proprie posizioni fisiche e mentali e della scarsa propensione alla curiosità intellettuale. La società intorno non ci aiuta, ma anche noi ci mettiamo del nostro!

CMZ: Ci ha incuriosito questa frase “sonoritá electro-pop incalzanti con ritmiche dance, con le quali AleX si inoltra in un territorio a lui nuovo dal punto di vista produttivo”, dunque quali sono le tue radici sonore?
AB:
Io vengo principalmente dal pop, dal rock e dalla canzone d’autore, pur amando visceralmente anche l’elettronica e la dance di qualità.

CMZ: Siamo in Italia, cantiamo in Italiano. Anche tu sei d’accordo? Oppure daresti spazio anche a testi inglesi?
AB:
Io scrivo canzoni anche in inglese e la cosa mi piace molto. Trovo che anche in Italia dovrebbe esserci un mercato per questo genere, e infatti in parte già c’è. L’importante è utilizzare interpreti madrelingua o comunque con una pronuncia credibile.

CMZ: Questo singolo farà parte del tuo nuovo album? Puoi darci qualche anticipazione?
AB:
No, penso che questo singolo rimarrà tale e non verrà inserito nel prossimo lavoro.

CMZ: E poi c’è la parte dolente dei live. Tu come stai messo??
AB:
Attualmente sono un po’ fermo, farò delle presentazioni del nuovo singolo e poi se ne riparlerà col lavoro seguente. Penso che sarà comunque una situazione acustica, con due chitarre e poco altro.

CMZ: Cantautore e scrittore milanese!! Che genere di libri scrivi e se vuoi parlarci del tuo ultimo libro che hai scritto!
AB:
Ho scritto una raccolta poetica apprezzata anche da Alda Merini, un libro di narrativa non-fiction e due romanzi, il secondo dei quali parla di musica e marketing. Non potevo esimermi..

CMZ: Adesso facciamo una domanda di rito.. Che farà da grande Alex Bevilacqua?
AB:
Il cantautore, l’autore, il creativo e… l’uomo!

CMZ: Saluta i nostri lettori con un messaggio!!
AB:
Un saluto affettuoso a tutti i lettori di Corner Music e un invito a lasciare i divani e andare ad annusare la strada!

REDAZIONE

Close
Social profiles