ALAN + – “Anamorfosi”

Gli ALAN + arrivano al loro nuovo album dal titolo “Anamorfosi”, dopo aver pubblicato due precedenti lavori, “Il Suono di Soho (Micropop/Jestrai 2010) e “Delevega 2020” in digitale/wondermark (gennaio 2021), una nuova edizione del singolo/video originariamente pubblicato nel 2010.

Le sonorità si rifanno ad un rock sperimentale semplice e lineare con riferimenti alla Spoken word music, dove il testo viene narrato su una trama musicale. Un album suonato con un’apparente semplicità disarmante, curando i dettagli sia nella composizione dei brani che nella stesura dei testi riuscendo così a regalare sonorità intense e profonde già dal primo ascolto.
In questo percorso musicale troviamo rif crudi che si alternano a ballate più morbide come nella traccia “Anamorfosi” , senza rinunciare a innesti più energici e “ballerini” godibili sul brano “Tengo Traccia”.
“Anamorfosi” è un album particolare dalle molteplici sonorità dove l’intreccio di suoni e synth, genera atmosfere piacevoli all’ascolto dalla notevole corporatura, grazie alla linea di basso di Tony e le chitarre elettriche disturbate di Alessandro, ben amalgamati da interventi di strumenti acustici ; insomma qualcosa di più unico che raro nell’attuale sottobosco del nostro panorama musicale indipendente

Ottima conferma per questi due musicisti fiorentini, Musicisti con la M maiuscola che dimostrano maturità ed esperienza commista a una buona dote tecnica che riesce a imprimere vibrazioni di sicurà intensità anche se più inquadrabile in un’ambientazione Dark/Noir Rock Wave anni 80 molto distante dal Pop italo indie tanto in voga oggi.

Tracklist:

01 Ancòra
02 Anamorfosi
03 Collisione
04 Effimero inganno
05 Musa del momento
06 Come non mai
07 Tengo Traccia
08 Fino all’ultimo respiro
09 A wonderful side of you
10 In viaggio