“A Day that never ends”, il nuovo album di Colin Clegg.

Esce ad un anno di distanza da THE MIRROR il terzo lavoro solista di Colin-Clegg, frontman italo-scozzese dei The Pottos, gia’ prodotti da Joe Foster (ex Creation Records). A DAY THAT NEVER ENDS, a differenza del disco che lo precede, e’ piu’ scanzonato, seppur intinto di nostalgia come e’ nello stile di Colin. Sette canzoni in registro cantautorale folk sono accompagnate da un’intro che e’ uno stornello umoristico dedicato ad un amico dell’autore (grande successo nei singalong col pubblico ai concerti, grazie al testo semplice), e una chiusura a meta’ tra il post-rock e gli Idlewild di THE REMOTE PART. In mezzo, come sempre, tanta Scozia e un po’ di Irlanda, e un filo conduttore che e’ il tempo, o meglio, la mancanza dello stesso. Un disco piu’ aperto e leggero del precedente, con piu’ risalto alla sezione ritmica e curato, come sempre, dalla mano sapiente dell’altro componente dei The Pottos, ovvero Misto, alla produzione. Abbellisce il tutto, come d’abitudine e come succede nelle date dal vivo, la splendida viola della strumentista Giulia Ermirio.

Streaming
https://open.spotify.com/album/3jZUDuU9Q2FN2V66i5FVJa?si=euh7uBo5Svydk98TkktM1g